YV7J0092

Lo Swâmi di Chidambaram disse a Yeats-Brown, autore del libro I Lancieri del Bengala:
«OM. Ripeta il suono che io le evoco e che sarà la sua parola di potenza. Si concentri su questa parola che esiste fin dall’inizio di tutto ».
«Come concentrarmi? » chiese Yeats-Brown, «OM non ha nessun senso ben definito per me. E’ un suono piacevole, niente di più!»
«Per ora non deve esprimerle nulla. Concentri la sua mente su questo piacevole suono, considerato come il verbo per il quale i mondi furono creati, la radice di ogni lingua, la fine della visione. Agirà nel suo inconscio, che lei voglia o non voglia; non lo deve esaminare con l’intelletto e non deve soffermarsi sul suo simbolismo».
Queste parole dello Swâmi di Chidambaram indicano l’importanza fondamentale attribuita dagli Yogi a questo misterioso vocabolo OM.
(Tratto da Imparo lo Yoga di André Van Lysebeth)