simo1

La Dott.ssa Simona Cappello insegna dal 1994 ed ha alle spalle una solida formazione datale dal Maestro indiano Sri Sri Satchidananda yogi di Madras, purtroppo mancato due anni fa. Con lui ha praticato uno yoga ortodosso e quindi legato alla tradizione. Uno yoga completo che contemplava pratiche fisiche molto forti, tecniche di respirazione, di meditazione, lettura dei testi sacri, recitazione di mantra. Dopo aver conseguito nel 1995 presso l’Istituto yoga di C. Patrian l’abilitazione all’insegnamento ha seguito una scuola di formazione quadriennale condotta da Gabriella Cella insegnante di fama internazionale. Il lavoro è stato questa volta improntato sul simbolismo; dietro ogni posizione troviamo un simbolo, una storia, una forma che si riferisce alla natura o a qualche divinità. E’ importante quindi abbinare qualità terapeutiche delle posizioni al loro significato simbolico per poter così lavorare anche sul proprio carattere. Con quest’ultimo genere di yoga basato sul simbolo e sul lavoro sull’energia femminile, ha potuto così fondere i due generi di yoga praticati: quello del guru indiano così ortodosso e maschile e quello di G. Cella improntato sul femminile e sul simbolo ottenendo così una sorta di equilibrio tra gli “opposti”.

Metodo d’insegnamento

Le lezioni sono imperniate su tecniche di concentrazione, respirazione, posizioni yoga (ASANA) e rilassamento. In occidente vi è la necessità di trarre dallo yoga tutto ciò che può essere adattato alle esigenze e alle finalità della vita che tutti  noi conosciamo e impiegato per migliorare il nostro stato psico-fisico. La pratica yoga è quindi finalizzata per aumentare la funzionalità e l’agilità del corpo, per vincere lo stress, per migliorare la circolazione dell’energia, la capacità di attenzione e concentrazione, la forza di volontà, per creare un flusso interattivo corpo psiche-mente.